Spiedini di melone, feta e rucola

Gli spiedini di melone, feta e rucola formano un fresco e appetitoso antipasto estivo ma si potranno utilizzare anche come accompagnamento per un aperitivo, infilzati dentro alla calotta di mezzo melone poggiato sulla sua parte piatta.
La realizzazione di questi spiedini è estremamente facile ma la buona riuscita dipende totalmente dalla qualità degli ingredienti utilizzati: il melone deve essere, maturo e dolce ma sodo, mentre il formaggio feta, tipicamente greco, dovrà essere compatto, saporito e tagliabile in quadrati di 2 cm di lato.

Tagliate il melone in due parti uguali, seguendo le naturali linee che lo solcano ed estraete i semi interni aiutandovi a eliminarli con un cucchiaio; con uno scavino a forma di semisfera, ricavate tante palline di melone. Tagliate il feta in quadrati di circa 2 cm di lato.Prendete 12 stecchini per spiedini e cominciate con l’infilzare su uno di essi una pallina di melone, seguita da un paio di foglie di rucola piegate in due e poi un quadratino di feta seguito da due fogli di rucola piegate. Riprendete ad infilzare una pallina di melone e completate così la sequenza iniziale fino ad avere sullo stecchino tre palline di melone e tre quadratini di feta intervallati da foglioline di rucola. Procedete in questo modo fino ad realizzare in tutto 12 spiedini. Se vi avanzerà qualche ingrediente, potete utilizzarlo per guarnire il piatto di portata in cui adagerete gli spiedini (almeno 3 a testa se si tratta di antipasto).